ROCK  LIVE EXPERIENCE: Aldo Tagliapietra, basso e Tolo Marton, chitarra

Venerdì 29 aprile ore 21.00 Spazio Tondelli

ROCK LIVE EXPERIENCE: Aldo Tagliapietra, basso e Tolo Marton, chitarra

Aldo Tagliapietra e Tolo Marton ancora una volta insieme sul palcoscenico:  Live Experience, viaggio in duo tra i grandi successi degli anni Settanta. Il passato comune tra i due è noto, e il feeling è quello di una volta, sempre lungo il filo elettrico del rock. Aldo Tagliapietra inizia la sua carriera artistica nel 1965 con Le Orme, band con cui colleziona due Dischi d’oro e un Premio della critica, partecipando come bassista, cantante a autore ai più importanti festival di musica progressive. Tolo Marton, chitarrista e compositore, ha una lunghissima carriera nell’ambito della musica di ispirazione anglo-americana. Ha suonato tra gli altri con Roger Glover, Ian Paice e Don Airey dei Deep Purple, Jack Bruce e Ginger Baker dei Cream, Bobby Whitlock dei Derek and the Dominos. La sua prima collaborazione con Aldo Tagliapietra risale al 1975: insieme incidono a Los Angeles l’album delle Orme Smogmagica

 
CINEPALACE PARLA INGLESE: IL LIBRO DELLA GIUNGLA

sabato 30 aprile 2016 ore 17 Cinepalace

CINEPALACE PARLA INGLESE: IL LIBRO DELLA GIUNGLA

Basato sui racconti senza tempo di Rudyard Kipling e ispirato al classico d'animazione Disney, Il Libro della Giungla è un'epica avventura live action, che vede protagonista Mowgli, un cucciolo d'uomo cresciuto da una famiglia di lupi. Mowgli è costretto a lasciare la giungla quando la temibile tigre Shere Khan, segnata dalle cicatrici dell'uomo, giura di eliminarlo per evitare che diventi una minaccia. Costretto ad abbandonare la sua unica casa, Mowgli s'imbarca in un avvincente viaggio alla scoperta di se stesso, guidato dal suo severo mentore, la pantera Bagheera e dallo spensierato orso Baloo. Lungo il cammino, Mowgli s'imbatte in creature selvatiche non proprio amichevoli, tra cui il pitone Kaa, che ipnotizza il cucciolo d'uomo con il suo sguardo e la sua voce seducente, e King Louie, il sovrano adulatore che tenta di costringere Mowgli a rivelargli il segreto del mortale e sfuggente fiore rosso: il fuoco.

 
RICCIONE CINEMA AUTORE : ROOM

lunedì 2 ore 21 e martedi 3 maggio 2016 ore 20,30 Cinepalace

RICCIONE CINEMA AUTORE : ROOM

Un regista, Lenny Abrahamson, narratore molto sensibile e molto poetico, che ha usato una storia dolorosa trasformandola in una vicenda piena di luce che restituisce speranza.Un’attrice, per il ruolo da protagonista, Brie Larson che ha vinto l’Oscar 2016, nel ruolo di una madre che visse con il figlio segregata dal padre nella città austriaca di Amstetten in un bunker per 24 anni.

I due vissero confinati in uno spazio di nove metri quadrati, senza finestre e appellato "Stanza": eppure lei ricreò un mondo per Jack, garantendogli una vita appagante anche in un luogo angusto. Grazie alla loro complicità assoluta madre e figlio riuscirono a fuggire e a riassaporare la libertà. E quando il film sembra aver toccato l'apice, con gli occhi del bambino rivolti per la prima volta al cielo, lasciandoci immaginare che siamo noi a vedere il cielo per la prima volta, scaturisce una seconda parte finemente psicologica, in cui i personaggi mutano trasformando un bel thriller in un dramma capolavoro. Musica, sceneggiatura, storia, attori, regia e fotografia regaland una poesia immutabile.

 
Un poeta, un libro. Loretto Rafanelli presenta "La nuova poesia dell'America latina"

4 maggio ore 17 Sala Conferenze - Centro della Pesa, Biblioteca Comunale

Un poeta, un libro. Loretto Rafanelli presenta "La nuova poesia dell'America latina"

Un appuntamento di poesia da non perdere. Mercoledì 4 maggio alle ore 17Loretto Rafanelli, poeta e critico di fama, introduce l'antologia da lui curata, intitolata "La nuova poesia dell'America latina", pubblicata con l'editore Algra nella collana di poesia diretta da Maurizio Cucchi e Antonio Di Mauro.

Un viaggio alla scoperta delle nuove tendenze e delle personalità emergenti da quel vero e proprio universo letterario rappresentato dalla poesia in lingua spagnola dell'America latina. L'antologia comprende poesie di 25 poeti provenienti da 17 paesi, quasi tutti al di sotto dei 40 anni.

 
GRANDE ARTE SU GRANDE SCHERMO : LEONARDO

lunedì 2-martedì 3-mercoledì 4 maggio 2016 ore 19-21-22,30 Cinepalace

GRANDE ARTE SU GRANDE SCHERMO : LEONARDO

INGRESSO A PREZZO RIDOTTO ISCRITTI NEWSLETTER RICCIONEPERLACULTURA

Pittore, scultore, scienziato, musico, esperto di anatomia e di fisica, botanico, architetto, inventore: superando lo spirito del suo tempo, Leonardo viene oggi identificato con l’immagine del Genio.  Il film – in cui verranno mostrate e raccontate opere come  La Belle Ferronnière , la Dama con l’ermellino , la  Vergine delle Rocce , il  Ritratto di musico , il San Giovanni Battista , l’ Ultima Cena  –  e numerosi scenari leonardeschi di Milano: il Castello Sforzesco, il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, la Basilica di Santa Maria delle Grazie, i Navigli, la Vigna di Leonardo sino al celebre Cenacolo. Per approfondire  il tema e le opere in mostra provenienti dal Louvre di Parigi, dalla National Gallery of Art di Washington e dalla Pinacoteca Ambrosiana, il racconto documentaristico ai è arricchito di alcune scene di fiction, con molti protagonisti del suo soggiorno milanese: Ludovico il Moro, signore di Milano, l’amico e allievo Salaì, Beatrice d’Este, Donato Bramante, Vincenzo Bandello e altri ancora. I personaggi storici saranno interpretati da attori noti come Vincenzo Amato, Cristiana Capotondi, Alessandro Haber, Gabriella Pession, Paolo Briguglia, Edoardo Natoli, Giampiero Judica, Nicola Nocella, mentre la voce narrante sarà quella di Sandro Lombardi.

 

 
RICCIONE CINEMA AUTORE : LA CORTE

lunedì 9 ore 21 e martedì 10 maggio 2016 ore 20,30 Cinepalace

RICCIONE CINEMA AUTORE : LA CORTE

Un film curioso e ricamato, una raffinata e acuta commedia che seduce per sensibilitàe capacità di mescolare temi e stili. All'ultima Mostra di Venezia ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura e per il miglior attore protagonista (Fabrice Luchini), «La corte» (traduzione dell'originale «L'hermine», l'ermellino indossato dai magistrati) disegna con tocco minimale il ritratto di empatica sincerità del giudice «a due cifre» (le sue condanne non sono mai inferiori ai 10 anni...) severissimo e poco amato anche dai colleghi, ma in realtà - nel privato -, tenero e impacciato.). Sono i gesti, i semplici e nudi gesti della realtà che ogni giudice è chiamato ad analizzare senza emozione, ad affermare non la verità delle cose, ma la possibilità di trovare un senso e una giustizia nel dipanarsi delle cose. Gli stessi gesti, però, che nella vita privata di quello stesso giudice – innamorato di un’anestesista (premio César per la miglior attrice non protagonista) incontrata anni prima e ritrovata in tribunale come giurata popolare – diventano non fredde evidenze, non prove agli atti, ma sfumature, segnali d’amore o di semplice interesse, linguaggio del corpo che invoca la comprensione e l’amore che in aula di tribunale si negano a chiunque

 
 
 
 

Sede legale Istituzione Riccione per la Cultura: viale Gorizia, 2 presso Villa Franceschi

T +39 0541 608321 - 608238 - 608369 | F +39 0541 601962

 

Sede Municipale: viale Vittorio Emanuele II, 2 - 47838 Riccione (RN)

+39 0541 608111 | +39 0541 601962